.
Annunci online

Arcugnano Cultura, arte, spettacolo nel Comune di Arcugnano...
Cartina di Arcugnano
post pubblicato in Diario, il 27 novembre 2004



 



 



 

(da salvare e ingrandire)



 



 




permalink | inviato da il 27/11/2004 alle 22:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Politica arcugnanese: Lega VS Polo
post pubblicato in Diario, il 25 novembre 2004

[Da Il Giornale di Vicenza, sabato 13 novembre 2004] ARCUGNANO. Il consigliere di minoranza attacca il sindaco.Scontro Lega-Forza Italia sull’accesso ai documenti. «Non soddisfano le nostre richieste». La replica: «Non è vero». Il consigliere di minoranza accusa gli amministratori: «Non mi danno accesso ai documenti». Ma il sindaco ribatte che ha sempre dato piena disponibilità e la questione potrebbe trovare a breve soluzione grazie alla mediazione del segretario di sezione. La querelle politica è scoppiata nei giorni scorsi ad ARCUGNANO. Non sono esperto di atti amministrativi e per questo mi avvalgo della consulenza del nostro tecnico Gianfranco Bonaldi - spiega Giorgio Tronca, candidato sindaco per la Lega ed ora consigliere di opposizione della giunta di Forza Italia -. Ma è accaduto di frequente che quando mi sono presentato in municipio con Bonaldi i tecnici e gli impiegati comunali non mi abbiano fornito il materiale richiesto. Si tratta di mappe, delibere e altri documenti amministrativi: a noi servono, come a tutte le minoranze, per verificare l’attività della giunta e per fare proposte a favore dei cittadini. Ma non solo non ho trovato risposta: in un’occasione in cui il responsabile di un ufficio si è irritato di fronte alle nostre richieste sono stato contattato dal sindaco che mi ha fatto entrare in sala giunta dicendomi che non dovevo permettermi di far perdere tempo agli impiegati, e che dovevo venire da solo. Poi siamo stati cacciati via. A me queste paiono violazioni vere e proprie». Il sindaco Vittorio Zolla non ci sta. «Sono rispettoso e gentile nei confronti di Tronca, perchè lo conosco e gli sono amico da anni. Io, i miei colleghi di giunta e il personale amministrativo del Comune abbiamo sempre soddisfatto le sue richieste. Certo, non può chiederci la luna nel pozzo, come può essere ricevere le fotocopie di ampia documentazione in tempo reale, oppure interrompere la giunta o la commissione edilizia per fornigli quello che chiede. In merito a Bonaldi, è un cittadino come tutti gli altri e deve rispettare gli orari di apertura al pubblico». Il primo cittadino di ARCUGNANO, in sostanza, precisa che non ci sarebbero state violazioni. A ricucire i rapporti, pur precisando che servono correttezza e competenza, è intervenuto il segretario di sezione del Carroccio, Alberto Filippi: «Tronca è stato sbeffeggiato in giunta con toni poco signorili e questo è inaccettabile: tanto che il sindaco si è scusato, segno che aveva capito di aver sbagliato. E poi il sindaco non deve negare in modo ridicolo la presenza di tecnici che accompagnino i consiglieri, nè può affermare che il nostro consigliere fa interrompere le commissioni quando gli era stato dato appuntamento proprio a quell’ora. È importante che Zolla impari a rispettare i ruoli, anche quello delle minoranze, che rappresentano un partito. Noi siamo persone pragmatiche, spinte ad operare per il bene dei cittadini, e non vogliamo creare disordini inutili: la nostra è un’opposizione costruttiva. È una vicenda che ha provocato dispiacere, ma ho la certezza che si chiuda in fretta e che si riprenda a collaborare. Siamo semmai preoccupati per la gestione di alcune questioni amministrative che riguardano le frazioni di Torri e S. Agostino».

[Di Francesco Guiotto, Il Giornale di Vicenza, mercoledì 24  novembre 2004]. ARCUGNANO. Il sindaco Vittorio Zolla interviene dopo le accuse del consigliere leghista Tronca e del segretario locale del Carroccio Filippi. «Accesso ai documenti? Sempre secondo le regole» «Non abbiamo nulla da nascondere. C’è la massima correttezza nei confronti dell’opposizione». «La nostra non è un’amministrazione di Forza Italia: siamo una lista civica apartitica al servizio di tutti, composta da singoli cittadini, senza bandiere politiche. E non ci siamo mai permessi di sbeffeggiare alcun nostro cittadino, tanto meno un consigliere come Giorgio Tronca». Il sindaco di ARCUGNANO, Vittorio Zolla, si sente ferito dalle polemiche sorte in seguito alle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dal consigliere leghista di minoranza, Giorgio Tronca, e dal segretario arcugnanese del Carroccio Alberto Filippi, e interviene per precisare la sua posizione. In sostanza, gli esponenti leghisti lamentavano di non avere avuto accesso a del materiale richiesto agli uffici tecnici del Comune; inoltre, si accusava la giunta di avere trattato in modo scortese e denigratorio il consigliere Tronca e il suo consulente tecnico, Gianfranco Bonaldi. Il sindaco però respinge questo tipo di accuse: «Non accetto lezioni di correttezza e democrazia dal signor Filippi - sottolinea -. Un conto è il confronto politico, che ci deve sempre essere, a volte anche duro. E in questo senso, da molti anni, c’è un vivace scambio di opinioni tra noi e il centrosinistra, qui ad ARCUGNANO. Ma non accetto che si metta in dubbio la nostra disponibilità e correttezza nei confronti delle minoranze, che noi abbiamo sempre rispettato». Quanto alla documentazione richiesta, Zolla chiarisce che «nessuno ha nulla da nascondere, ma ci sono tempi e modi per richiedere i dati, e non si può pretendere l’mpossibile in un attimo». In particolare, il sindaco ricorda che «per i consiglieri in Comune c’è libero accesso agli uffici: Tronca dunque in questo senso ha più diritti di un semplice cittadino, ma può esercitarli solo personalmente, e non delegando colleghi di partito o consulenti tecnici. Non è possibile insomma che un privato cittadino come Bonaldi si presenti interrompendo una riunione di commissione edilizia, pretendendo all’istante che gli si consegnino decine e decine di delibere da andare a ricercare in archivio». Una questione di modi, ma anche di sostanza: «Bisognerebbe forse pagare un nuovo dipendente comunale per questo apposito servizio? - fa notare Zolla -. Fondi per spese di questo tipo non ne abbiamo: chiedo quindi a tutti un po’ di cortesia e di pazienza, e il rispetto dei tempi e del lavoro di chi presta servizio nei nostri uffici». Quanto alla “scortesia” lamentata da Filippi, Zolla è categorico. «Di certo né io, ne alcun membro della giunta o dipendente di questo Comune si è mai permesso di deridere Tronca, che anzi è sempre seguito con particolare sollecitudine per la sua inesperienza politica e per le sue oggettive difficoltà negli spostamenti - dichiara -. Semmai è possibile che abbia perso la pazienza con Bonaldi, ma proprio per il suo atteggiamento arrogante esibito nel presentarsi ai nostri uffici». Ma esiste un problema di rapporti tra Lega e civica di maggioranza da ARCUGNANO? «Se per Lega intendiamo i rappresentanti provinciali, a cominciare dalla presidente Manuela Dal Lago, posso dire senza dubbio che il rapporto è ottimo e di totale collaborazione e disponibilità reciproca - assicura Zolla -. Ma anche con il consigliere Tronca, finora, non c'era stato alcun tipo di problema. Mi auguro quindi che si superi questa antipatica discussione, senza che nessuno tragga lo spunto per creare ulteriore inutile confusione per meri scopi politici».




permalink | inviato da il 25/11/2004 alle 17:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Archivio Territoriale della Regione Veneto
post pubblicato in Diario, il 25 novembre 2004

*** Presso il sito della Regione Veneto si trova questo elenco delle località a rischio frana e l'anno dell'ultimo episodio. Archivio Frane Regione Veneto

*** Zona sismica: Arcugnano appartiene alla numero 3: Elenco zone sismiche della Regione Veneto

*** Monografie delle stazioni di osservazione tradizionali del servizio idrografico. Arcugnano via San Rocco

*** Patto Territoriale Area Berica




permalink | inviato da il 25/11/2004 alle 12:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia        febbraio