.
Annunci online

Arcugnano Cultura, arte, spettacolo nel Comune di Arcugnano...
Cinema, che passione! Una serata di proiezioni in compagnia del nostro concittadino Denis Lotti, Premio “Filippo Sacchi” per la Storia del cinema.
post pubblicato in Cultura, il 29 aprile 2009
Organizzatore::
Biblioteca di Arcugnano, Comune di Arcugnano
Tipo:
Rete:
Global
mercoledì 29 aprile 2009
20.30 - 23.30
Teatro Cinema di Arcugnano
Via Santa Giustina
Arcugnano, Italy
Telefono:
0444550051
E-mail:

Descrizione

**INGRESSO GRATUITO**

PROGRAMMA
Ore 20.30: Saluto delle autorità
Ore 21.00: Proiezione di film d'autore

* CRETINETTI CHE BELLO! conosciuto con il titolo: "Troppo bello!", regia di André Deed alias Cretinetti, 1909. Cortometraggio muto prodotto dalla gloriosa Casa di produzione torinese Itala Film, diretto e interpretato dalla maschera comica André Deed (1884-1938). Il film, di genere comico, è importante per alcuni effetti speciali che sorprendono ancor oggi. Deed narra il difficile rapporto di Cretinetti con le donne: egli ha il difetto di essere troppo bello, perciò… irresistibile! L’attore francese diviene famoso in tutto il mondo e al suo personaggio si ispira, qualche decennio più tardi, Totò. “Cretinetti”, usato come appellativo, diviene un emblema della comicità di Franca Valeri. Quest’anno il film compie 100 anni.

* UN MATRIMONIO INTERPLANETARIO. Regia di Yambo, Latium Film, 1910. Cortometraggio muto di genere comico-fantastico. Aldovino, astronomo terrestre, innamoratosi di una bella marziana, chiede la mano di quest’ultima a Fur (ossia “pelo”), padre della donna e astronomo a propria volta. Nei due pianeti iniziano i preparativi per le nozze, fissate a un anno di distanza sulla Luna. I due promessi sposi dovranno costruire le rispettive navicelle spaziali per il lungo viaggio interstellare che li attende. Yambo, al secolo Enrico Novelli (1876-1943), figlio del grande attore di teatro Ermete, intraprende la carriera di regista cinematografico tra il 1909 e il 1915, ma è soprattutto scrittore di romanzi per ragazzi. Illustratore, poi fumettista, Novelli inventa numerosi personaggi dei fumetti (all’epoca chiamati “pupazzetti”), tra i quali Ciuffettino, che dagli inizi del Novecento fino alla seconda guerra mondiale divengono i beniamini dei lettori più piccoli.

* PALMIRA. Regia di Dino Risi, 1971, con Monica Vitti, Gastone Schiavotto e Virgilio Scapin. Risi (1916-2008) racconta la storia di Palmira (Vitti), combattiva operaia di origine contadina, che attenua la propria aggressività, fino a esaurirla, di fronte alle persuasive ragioni del padrone, più sensibile alla morte del proprio cane che alla condizione delle dipendenti. Il breve episodio è girato a Fimon di Arcugnano e a Sant’Agostino (la casa della protagonista, il ponte sul Retrone di via Colombaretta). Alcune riprese sono fatte in Piazza dei Signori a Vicenza (con gli scorci palladiani della Basilica e della Loggia del Capitanio) e all’interno del Municipio, nella sala della Giunta, in una scena in cui appaiono Virgilio Scapin e Gastone Schiavotto, rispettivamente nel ruolo di avvocato e direttore della ditta. La dimora del padrone è la Villa Maser nei pressi di Asolo (TV), di Palladio. Il film è conosciuto anche con il titolo Cuore di padrone e fa parte del film a episodi Noi donne siamo fatte così. Inoltre, si può vedere com'era negli anni Settanta l'"Osteria al Centro" di Fimon, oggi conosciuta anche come "Osteria da Carletto".



permalink | inviato da Arcugnano il 29/4/2009 alle 15:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia giugno        giugno